Vegan Stracchino

Along with eggs, one ingredient that vegans are very likely to miss (I reckon even more than eggs) is indeed cheese.

Lately we’re experiencing a real boom here in the UK. Every supermarket nowadays has at least one plant based alternative, but the real issue is that they usually don’t taste that great, at all.

When I was a vegetarian one of my favourite cheeses used to be Stracchino. This is a soft and very creamy cheese made from whole cow milk, that only needs a quick maturation, and it is typical from a bunch of regions in the North of Italy. It can be eaten by itself, in salad, as a spread or melted in piadina, a flat rounded bread similar to tortillas, from Emilia Romagna.

It’s been years that, after a number of attempts, I’m making vegan stracchino at home, completely from scratch. You won’t believe how easy and highly satisfying it is and I assure you that this little baby here is P E R F E C T: both texture and taste wise!

I recommend you to try it even if you have never tasted it before. You won’t be disappointed!

Ingredients (make a 400gr block):

250 ml Soy Milk

20 gr Tapioca

20 gr Corn Flour

30 gr Soy Cream

Juice of 1 Lemon

2 ts Nutritional Yeast

1 ts Garlic Powder

1 ts Onion Powder

1 pinch Salt

120 ml Soy Yogurt

Stracchino

Method:

In a pan add tapioca, corn flour and soy milk. Whisk until combined.

Then add in this order: soy cream*, lemon juice, garlic, onion, salt and nutritional yeast.

*Did you know that you can make your own soy cream simply blending some soy milk and the double amount of vegetable oil? For example, for this recipe I’ve used 20 gr of soy milk and 40 gr of sunflower oil. In a matter of seconds you’ll have your homemade, versatile and – last but not least – extremely cheap soy cream. Isn’t that great? 🙂

Put the pan on a low heat and cook until it thickens (around 3 minutes), stirring constantly. You’ll have a very stretchy consistency. You’re doing it great, this is exactely what we want to achieve. Now turn off the heat.

At this point it’s time to combine the yogurt. Do not rush this step: combine it perfectly with a spatula and tranfer the cheese in one or more molds, coated with baking paper. This cheese is typically squared, but of course feel free to give it any shape you like 😀

Allow it to cool completely at room temperature, then keep in the refrigerator for up to one week (although it never lasts that long!).

Serve on crakers, melts well on pizzas, pasta bakes, sandwiches and anything you like, really!

Don’t forget to let me know what you think if you try it 🙂

Italian Version

Oltre alle uova un altro cibo che è molto probabile che manchi ai vegani è senza dubbio il formaggio.

Ultimamente, qui nel Regno Unito, stiamo vivendo un vero e proprio boom. Praticamente tutti i supermercati vendono almeno una tipologia di formaggio vegetale, che sia spalmabile, tipo cheddar, mozzarella, in blocco, grattugiato..e chi più ne ha, più ne metta! Il problema principale, almeno secondo il mio personale parere, è il gusto. Non ne vado affatto pazza, purtroppo.

Quando ero vegetariana uno dei miei formaggi preferiti era lo Stracchino. Con quella sua consistenza cremosa, lo mangiavo davvero in ogni modo: piadine, panini, quiche, pasta al forno, frittate, a cucchiaiate..!

Ormai sono diversi anni che produco da me questa versione completamente vegetale. Non vi nego che ci sono voluti non pochi tentativi per affinare il tiro ma alla fine ci sono riuscita! Non potete immaginare quanto facile e soddisfacente sia realizzarlo in casa. Vi consiglio vivamente di provarlo al più presto, non ve ne pentirete affatto!

Ingredienti per un panetto da 400 gr:

250 ml Latte di Soia

20 gr Tapioca

20 gr Amido di Mais

30 gr Panna di Soia

Succo di 1 Limone

2 cucchiaini di Lievito Alimentare

1 cucchiaino di cipolla in polvere

1 cucchiaino di aglio in polvere

1 pizzico di Sale

120 ml Yogurt di Soia

Procedimento:

In un pentolino aggiungete la tapioca, l’amido e il latte di soia. Mescolateli bene assieme.

Dopodiché aggiungete in questo ordine: la panna di soia*, il succo di limone, l’aglio, la cipolla, il sale e il lievito alimentare.

*Sapete che è possibile realizzare da sé la panna di soia? Basta frullare, con un frullatore a immersione, la quantità desiderata di latte di soia ed esattamente il doppio di olio vegetale. Per esempio io in questa ricetta ho frullato 20 gr di latte di soia e 40 gr di olio di semi di girasole. In pochissimi secondi otterrete la vostra panna vegetale fatta in casa, tanto versatile e soprattutto economicissima!

Ora portate il pentolino su un fornello a fiamma bassa e cucinate il composto fino a che non sarà addensato, mescolando costantemente (ci vorranno circa 3 minuti). Non preoccupatevi se inizia a filare o otterrete una consistenza elastica: è esattamente ciò che desideriamo! Spegnete il fuoco.

A questo punto è il momento di incorporare lo yogurt. Non abbiate fretta: mescolate il tutto con una spatola finché lo yogurt sarà completamente incorporato.

Ora trasferite il formaggio in uno o più stampi rivestiti da carta da forno.

Lasciatelo raffreddare completamente a temperatura ambiente, dopodiché trasferite in frigorifero. Dura fino a una settimana in un contenitore ermetico (anche se vi garantisco che lo finirete molto prima!)

Servitelo come più vi piace e non dimenticate di farmi sapere se lo riproducete e soprattutto se vi piace 🙂

5 comments

  1. Hi Rita, thanks for your comment.

    I do feel you as I had the same problem when I was a veggie.

    I’ll be posting more plant based cheeses in the future; it’s one of the things I’m loving the most at the moment and I hope you’ll find it interesting to try 🙂

    Have a lovely Sunday 🌼

Leave a Reply