Chinese Style Deep Fried Tofu Puffs with Mushrooms & Baby Pak Choi

You might have noticed that I’m a foodie and that I love different cuisines from all around the globe. Veganising recipes is my daily challenge and discovering new flavours and ingredients one of my hobbies.

Chinese cuisine is definetly on my top 3 of fav cuisines ever.
I had started cooking Chinese food when I barely was a teen, around the age of 12-13 yo, roughly a week after I first tried Chinese food in a restaurant. It was literally love at first bite. I was stunned and amazed by the cocktail of new flavours, consistencies and cooking techniques I was about to discover.
Luckly at my parents’ I’ve always been free to follow my hobbies and be 100% creative (not to mention that my mum let me make 40 savoury crepes all by myself when I was 9 – that was my “treat” for her because she had nausea and high fever, and I do remember that despite that she managed to sample my crepes. Best mum ever! 🙂 )
I had started baking cookies at the age of 4 I believe (I still remember my very first batch of chocolate cookies shaped into little stars and topped with icicing sugar <3 ), and cooking basic things like pasta dishes one year after.
But enough talking about me, and back to the Chinese cuisine. I remember that nailing those flavours was the challenging bit for me, it required me years of study, tasting and practise to finally cook an authentic meal to prefection. Back then – OMG I feel so old now! – it was really hard to find the right ingredients, not to mention how expensive they were. Now we can save half of the prep time buying pre-made sauces, like hoisin, teriyaki and even a vegan version of oyster sauce, made out of mushrooms, which is the queen in this recipe.
Since I became a vegetarian, almost a decade ago, one of the ingredients that I’ve loved cooking with is deep fried tofu. You can easily make it yourself with a bit of patience and if you don’t mind your kitchen (and house) smelling of fried food (I personally fry very very rarely, maybe 2-3 times per year), or buy it already deep fried, like I do 😛 I love its consistency and how versatile it can be, in stir fries, noodles or rice dishes. Even for those that are not huge fans of tofu, this little boy tastes nothing like regular tofu, it tastes more similar to an eggy batter and its very soft and chewy. You need to try it!
In this recipe I’ve paired it to baby pak choi, closed cup mushrooms and black mushrooms, and stir fried with..guess what? mushroom sauce (Vegan oyster sauce)!
Can you tell I also love mushrooms? 😛

Ingredients (4 servings):
250 gr Deep Fried Tofu
150 gr Closed Cup Mushrooms
100 gr Baby Pak Choi
30 ml Mushroom Sauce
20 gr Dried Black Fungus
3 tbs Sesame Oil
1 Clove Garlic
1/2 tsp Chilli Flakes
Sesame Seeds
Salt
White Pepper

Method:
Soak black mushrooms for at least 15 minutes in cold water.
Heat 2 tablespoons of oil along with the garlic (grated) and chilli flakes.

Add the tofu and stir fry for 5 minutes, until crispy and golden.

Transfer tofu to a dish and put aside.
In the same pan add 1 tablespoon of oil and the chopped veggies.

Season with salt and pepper and stir fry for 5 to 7 minutes. Add the tofu, mix well, then pour the mushroom sauce.

Stir fry for a couple of extra minutes and serve with a generous sprinkle of sesame seeds.

Italian Version
Avrete ormai notato che adoro cucinare e mi piacciono diversi tipi di cucina.
Veganizzare ricette è una delle mie missioni quotidiane e andare alla ricerca di nuovi sapori e ingredienti uno degli hobby che più mi rilassa.
La cucina cinese rientra sicuramente nella top 3 delle mie preferite in assoluto.
Ho iniziato a cimentarmi a cucinare pietanze cinesi quando ancora non ero nemmeno una teenager, potevo avere all’incirca 12-13 anni, praticamente circa una settimana dopo essere stata per la prima volta in un ristorante cinese. E’ stato letteralmente amore al primo boccone. Mi ha incuriosito affascinato da subito quel pool di nuovi sapori, consistenze e metodologie di cottura.
Ho avuto anche la fortuna di essere stata spronata e lasciata libera di cimentarmi nei miei innumerevoli hobby dando sfogo a tutta la mia da entrambi i miei genitori. Ricordo che a 9 anni, mentre mamma era ammalata, mi misi a fare delle crepe salate per lei (ne feci ben 40! Furono infinite!), visto che era troppo debole per cucinare. E lei, nonostante la febbre e la nausea, non esitò un attimo ad assaggiarle quando gliele piazzai davanti.
E’ la mamma migliore che uno possa desiderare <3
Ho iniziato però a fare biscotti all’età di 4 anni. Ricordo ancora la mia prima infornata di biscotti: al cacao e a forma di stella, ricoperti da una marea di zucchero a velo 😀
Un anno mi trovavate già in cucina a cimentarmi in piatti di pasta (basilari, ovviamente!).
Ma ora basta a parlare di me e torniamo alla cucina cinese.
Ricordo che la cosa più dura per me è stata riprodurre quei sapori… Ci sono voluti anni di studio, di esperimenti e di costanti visite al ristorante cinese cittadino per azzeccare il cosiddetto “umami”. All’epoca (oddio, mi sento vecchia ora!) era alquanto difficile reperire gli ingredienti necessari, senza contare che appena riuscii a trovarli, questi non erano affatto economici! Al giorno d’oggi è tutto molto più semplice, e realizzare a casa propria un completo menù cinese è agevolato dalla possibilità di comprare una serie di salse già pronte, come l’hoisin, la teriyaki e persino la versione vegana della salsa d’ostriche, a base di funghi, che è proprio la regina della ricetta che sto per descrivervi.
Da quando sono diventata vegetariana, circa una decina di anni fa, uno degli ingredienti con cui mi piace tanto lavorare è il tofu fritto. Si può semplicemente preparare in casa con un po’ di pazienza e se non odiate (come me) la puzza di frittura in tutta casa (seriamente, friggo in casa non più di 2-3 volte l’anno!). Altrimenti è possibile acquistarlo comodamente nei supermercati specializzati in articoli orientali. Adoro la sua consistenza e versatilità. Lo uso accompagnato da versure, in piatti a base di noodle o riso. E vi dirò, anche se non siete degli amanti del tofu, questo non ha nulla di simile a quello fresco, che sia sodo o silken. Ricorda molto la consistenza di una frittella pastellata ed è soffice e spugnoso. Credetemi è da provare!
In questa ricetta l’ho associato con pak choi nano (rapa brassica in italiano, una varietà di cavolo cinese), funghi champignon, funghi orecchio di Giuda e salsa..indovinate come? Ai funghi! Ma che per caso mi piacciono i funghi? 😛
Ingredienti (per 4 persone):
250 gr di Tofu Deep Fried
150 gr di Funghi Champignon
100 gr di Pak Choi Nano
30 ml di Salsa ai Funghi (salsa di ostriche vegana)
20 gr di Funghi Orecchio di Giuda (secchi)
3 cucchiai di Olio di Sesamo
1 Spicchio di Aglio
1/2 cucchiaino di Peperoncino in Polvere
Semi di Sesamo
Sale
Pepe Bianco
Procedimento:
Mettiamo a bagno i funghi secchi per almeno 15 minuti in acqua fredda.
In un wok soffriggiamo 2 cucchiai di olio di sesamo con aglio grattugiato e peperoncino.
Aggiungiamo il tofu e cuociamo a fiamma medio alta per 5 minuti, finché non assuma una colorazione dorata e diventi croccante. Trasferiamo il tofu in un piatto e mettiamo da parte.
Nella stessa padella aggiungiamo 1 cucchiaio di olio di semi e le verdure affettate a piacimento. Aggiustiamo di sale e pepe e cuociamo sempre a fiamma medio altra per 5-7 minuti. Aggiungiamo il tofu, mescoliamo il tutto, dopodiché versiamo la salsa di funghi.
Saltiamo il tutto per un altro paio di minuti e trasferiamo in un piatto da portata. Cospargiamo con una generosa manciata di semi di sesamo e serviamo immediatamente.

Leave a Reply