Brown Rice and Black Chickpea soup (with Radicchio and Dark Oyster Mushrooms)

Right, so as you know I’ve recently been to Italy for a couple of weeks and while there I kinda enjoyed “food hunting”, mainly so that I could show my only recently married husband who couldn’t come with me on this occasion some local ingredients that are not available in the UK.

Since we’re both foodies we used to send each other pictures of our meals and one day I was having grilled Pleurotus Ostreatus mushrooms (basically dark oyster mushrooms, which are very easy to find in Puglia in this season) with my family and he went like: “No way, I need to try those!”
Ooook then, I guess I’m adding these mushrooms on the list of the things I will bring back home.
Then I remembered that here in the UK it is also very, very hard to find radicchio and I wanted him to try this new flavour as well.

Next I thought, how about some legumes? What are our favourites and which ones do we use the most? I thought about lentils first ‘cause I’m a big big fan, I could eat them plain every day but we can find tons of different varieties here, especially in asian shops (actually way more varieties than in Italy I must say).. Then I thought about chickpeas and immediately it clicked! Ceci neri della Murgia! Yes, I must grab some of these delicious dark gems.
A few years back, I believe I was already a vegetarian, I have to confess that chickpeas weren’t really my favourite thing in the world. Quite the opposite really, I used not to like them at all.
Then one day I went to a local “sagra”, basically an Italian fair which typically showcases  one ingredient or dish full of stalls which sell many varieties of the ingredient in question and help showcase the versatility of the dish in it’s various forms to help you get the most out of such wonderful  seasonal produce. That was the Sagra del Cece Nero in a village called Acquaviva delle Fonti I believe, a few km away of Bari. I had a pasta dish with these gorgeous chickpeas and it was literally love at first bite! I came home that time with a few kilograms of black chickpeas and I still remember my mum couldn’t believe her eyes!

My husband must try them I thought!

“This is how they look like after 24h soaking”.

The main difference between these chickpeas and the common ones is, indeed, their colour. Shape is also a bit different, they are in fact smaller and pretty irregular. Their taste is more aromatic and earthy and nutritional wise they are a bit more caloric that their white cousins because they contain larger amount of fibers (as much as three times more than the whites), a bunch of vitamins, especially B, C, E and K, and minerals such as Magnesium, Phosphorus and Potassium, and, last but not least, Iron which makes them ideal for women between 19 and 50 years of age and pregnant ladies (categories which are known to be needing larger amounts of iron, specifically at least 15mg a day, and at least 27mg during pregnancy).

One of the best ways to use this variety is indeed in soups or in pasta dishes. They do require long soaking time (between 24 and 48 hours) and at least a couple of hours of boiling on very low heat, but despite that, believe me, they are worthy of every second!

The way I decided to use them is a a soup enriched with brown rice, another superfood rich on fibers, radicchio and mushrooms, both particularly high on antioxidants.

Prep. time: 10m
Cook. time: 3h
Serves: 4

Ingredients:
150 gr Black Chickpeas
200 gr Brown Rice
200 gr Black Pleurotus Ostreatus
200 gr Radicchio
150 ml Soy Yogurt (optional)
3-4 Garlic Cloves
3-4 Bay Leaves
1 piece of Kombu
1 tsp Sage
1 Red Onion
2 tbs Olive Oil
3 tbsp Smoked Paprika
1 Chilli Pepper
1 pinch Nutmeg
Salt
Pepper
Fresh Parsley

Method:
Soak chickpeas for at least 24 hours making sure to change the water every 8 hours or so.


Rinse them well and place in a pot with 1 liter of water, garlic cloves, kombu and bay leaves. Cook on low heat for 2-2:30 hours.
Remove kombu, garlic and bay leaves then add brown rice in the same pot as the chickpeas in the last 30 minutes of their cooking.
In the meantime we can prepare the veggies.

Sauté onion and garlic for a few minutes with a couple of tablespoons of olive oil, thyme, a pinch of salt and a splash of water.

Add radicchio and mushrooms, cook for around 5 minutes then add the spices (nutmeg, chilli, smoked paprika and pepper).


Drain the chickpeas with the rice and add to the pan. Make sure to keep some of their water.
Cook them together for a few minutes (10 minutes) adding some of the liquid if needed.
Turn off the heat and scoop in the yogurt.
Combine well and serve with fresh parsley.



Italian Version

Come probabilmente saprete sono stata di recente in Italia dalla mia famiglia per un paio di settimane, durante le quali mi sono molto divertita ad andare alla ricerca di cibi che non trovo facilmente nel Regno Unito in modo da poter far provare nuovi sapori al mio neo maritino, che purtroppo non è potuto venire con me.

Poiché siamo entrambi amanti del cibo, o, per dirla all’inglese dei “foodies”, abbiamo trascorso i giorni passati lontani inviandoci rispettivamente foto dei nostri pasti e una delle mie cene gli è rimasta particolarmente impressa: avevamo arrostito dei funghi Pleurotus Ostreatus scuri, che si vendono praticamente ovunque in Puglia, soprattutto in questo periodo, alla cui vista lui ha esclamato prontamente: “Mi è appena nato un nuovo bisogno, il bisogno di provare quei funghi lì!”.

Vaa bene, aggiungiamoli alla lista delle cose da portare con me a casa.

Successivamente mi sono ricordata che da noi è anche molto difficile (in realtà in quattro anni non l’ho visto assolutamente in nessun supermecato!) trovare il radicchio, e volevo farglielo provare assolutamente, così anche il radicchio è stato aggiunto alla lista.

Poi..vediamo un po’…che altro posso portare? Mmm, qualche legume magari.. Lenticchie?! Naah, ce ne sono così tante varietà in Inghilterra, specie nei negozietti asiatici che non ne vale proprio la pena..!

Che altro, ceci? CECI! E subito mi sono ricordata di questa perla che viene coltivata nelle campagne pugliesi: il cece nero della Murgia. Sì, devo decisamente procurarmeli!

Vi confesso una cosa. In realtà, alcuni anni addietro (penso che ero già vegetariana), i ceci proprio non i piacevano. Non riuscivo a mangiarli assolutamente in alcuna salsa!

Un bel giorno però mi sono recata a una sagra locale, quella del cece nero e primitivo, ad Acquaviva delle Fonti, un paesino dell’entroterra a pochi km da Bari. Lì ho assaggiato una deliziosa minestra di pasta, ceci neri e funghi cardoncelli, e lì è stato proprio amore a primo morso!

Quello stesso giorno mi sono poi ritirata a casa con un paio di chili di ceci neri, e ricordo ancora la totale incredulità negli occhi di mia madre, ehehe!

Per chi non li conosce o non li ha mai provati, questi ceci si differenziano dai bianchi prima di tutto, ovviamente, nel colore. La loro forma è anche differente, sono infatti più piccoli e irregolare, e dal punto di vista del sapore sono molto più decisi e aromatici.

Nutrizionalmente parlando contengono molte più fibre rispetto ai cugini bianchi, ben tre volte di più. Sono inoltre molto ricchi di vitamine, tra cui B, C, E e K, e di minerali come magnesio, fosforo e potassio.

Infine sono una ricca fonte di ferro, che li rende l’alimento ideale per le donne, soprattutto quelle in dolce attesa e quelle appartenenti alla fascia d’età tra i 19 e i 50 anni, le quali è risaputo che necessitino più calcio rispetto a uomini e bambini, nello specifico almeno 27mg al giorno durante la gravidanza, e almeno 15mg durante l’età adulta.

Come utilizzarli? Beh, uno dei modi migliori è senza dubbio in zuppe e in minestre.

Sebbene richiedano tempi lunghi tra cottura (almeno un paio d’ore) e ammollo (dalle 24 alle 48 ore), vi garantisco che queste delizie valgono ogni singolo secondo di preparazione/attesa.

Nella ricetta che sto per proporvi ho deciso di abbinarli a del riso integrale, un altro superfood ricchissimo di fibre, e a radicchio e funghi, entrambi fonte di antiossidanti.

Preparazione: 10m
Cottura: 3h
Portate: 4

Ingredienti:
150 gr di Ceci Neri
200 gr di Riso Integrale
200 gr di Funghi Pleurotus Ostreatus Scuri
200 gr di Radicchio
150 ml di Yogurt di Soia (facoltativo)
3-4 Spicchi d’Aglio
3-4 Foglie di Alloro
1 pezzo di Alga Kombu
1 cucchiaino di Salvia
1 Cipolla Rossa
2 cucchiai di Olio di Oliva
3 cucchiai di Paprika Affumicata
1 Peperoncino
1 pizzico di Noce Moscata
Sale
Pepe
Prezzemolo Fresco
 
Procedimento:
Mettiamo i ceci in ammollo per almeno 24 ore avendo cura di sostituire l’acqua ogni 8 ore circa.
Sciacquiamoli bene e mettiamoli in un tegame con circa 1 litro d’acqua, spicchi d’aglio, alga kombu e foglie di alloro. Cuociamo a fuoco basso per 2-2:30h (N.B. Cuocerli a fuoco basso è indispensabile affinché divengano morbidi, altrimenti rimangono molto duri).
Andiamo a rimuovere l’alga, l’aglio e le foglie di alloro, quindi aggiungiamo nello stesso tegame il riso integrale durante gli ultimi 30 minuti di cottura.
Nel frattempo possiamo andare a dedicarci alle nostre verdure.
Affettiamo finemente aglio e cipolla, e andiamo ad appassirli in una padella capiente con olio, timo, pizzico di sale e un goccio di acqua.
Aggiungiamo quindi il radicchio e i funghi a julienne, cuociamo per circa 5 minuti, dopodiché aggiungiamo le spezie (noce moscata, paprika affumicata, pepe e peperoncino).
Andiamo a scolare i nostri ceci col riso facendo in modo da conservare un po’ della loro acqua di cottura.
Aggiungiamo quindi ceci e riso alla padella con le verdure e lasciamo insaporire il tutto a fuoco lento per un’altra decina di minuti, aggiungendo dell’acqua di cottura se necessario.
Spegniamo il fuoco e mantechiamo con lo yogurt.
Mescoliamo bene il tutto e serviamo con una manciata di prezzemolo fresco.

Print Friendly, PDF & Email
Print Recipe
Brown Rice and Black Chickpea soup (with Radicchio and Dark Oyster Mushrooms)
Cuisine Italian
Keyword Soup, Vegan
Prep Time 10 minutes
Cook Time 2-3 hours
Servings
people
Cuisine Italian
Keyword Soup, Vegan
Prep Time 10 minutes
Cook Time 2-3 hours
Servings
people
Instructions
  1. Soak chickpeas for at least 24 hours making sure to change the water every 8 hours or so.
  2. Rinse them well and place in a pot with 1 liter of water, garlic cloves, kombu and bay leaves. Cook on low heat for 2-2:30 hours.
  3. Remove kombu, garlic and bay leaves then add brown rice in the same pot as the chickpeas in the last 30 minutes of their cooking.
  4. In the meantime we can prepare the veggies.
  5. Finely chop onion and garlic.
  6. Sauté a few minutes with a couple of tablespoons of olive oil, thyme, a pinch of salt and a splash of water.
  7. Add radicchio and mushrooms, cook for around 5 minutes then add the spices (nutmeg, chilli, smoked paprika and pepper).
  8. Drain the chickpeas with the rice and add to the pan. Make sure to keep some of their water.
  9. Cook them together for a few minutes (10 minutes) adding some of the liquid if needed.
  10. Turn off the heat and scoop in the yogurt.
  11. Combine well and serve with fresh parsley.

Leave a Reply